Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Pastorale Sociale
dei Migranti

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
Facebooktwitterpinterestmail
In occasione dell’inizio del mese di Ramadan, in questo periodo difficile dovuto al protrasi della pandemia da COVID-19, l’Ufficio Pastorale Migranti di Torino rivolge a tutti gli amici musulmani un augurio… >
L’augurio per questa Pasqua è che ognuno di noi possa essere quell’angelo che alle donne in pianto accanto al sepolcro annuncia: “Non abbiate paura! Voi cercate Gesù nazareno, il crocifisso. >
L’Ufficio per la Pastorale dei Migranti dell’Arcidiocesi di Torino rimarrà chiuso da venerdì 2 aprile a lunedì 5 aprile. Riapriremo al pubblico da martedì 6 aprile 2021 con i consueti orari e… >
Dal 21 aprile al via un corso di formazione per famiglie interessate ad accogliere. Si tratta di un percorso di formazione rivolto a singoli e famiglie che vogliono sperimentare l’accoglienza di… >
Si è appena concluso il secondo modulo formativo per bibliotecari nell’ambito del progetto BiblioBabel. Il primo incontro ha dato spazio alle realtà nazionali in una tavola rotonda dal titolo “Le biblioteche italiane e l’intercultura: risorse, problematiche e buone pratiche”. Il secondo incontro dal titolo “Il ruolo delle biblioteche come agenti di sviluppo di comunità. Essere e fare comunità: valori, direzioni, criticità e strumenti”, ha dato, invece, spazio ai partecipanti del corso per sperimentarsi in un’attività laboratoriale condotta da esperti del mondo della cultura e delle arti sociali.
“Le biblioteche italiane e l’intercultura: risorse, problematiche e buone pratiche” Il 22 marzo si è tenuta la tavola rotonda con Cecilia Cognigni, Responsabile dell’Area Servizi al pubblico, attività culturali, qualità e… >
Dopo lo sgombero della casa cantoniera di Oulx, Mons. Nosiglia ringrazia pubblicamente coloro che hanno accolto e invita tutti, comunità cristiane, realtà laiche e istituzioni ad azioni urgenti di solidarietà. Pubblichiamo il messaggio di Mons. Cesare Nosiglia, vescovo di Torino e Susa: un appello che non può lasciarci indifferenti.
«Voglio ringraziare, personalmente e pubblicamente, quanti in questi giorni si sono resi disponibili ad accogliere quelle famiglie e persone migranti che si sono trovate senza alcun riparo nei giorni scorsi. >

Vita della Diocesi

Social dell'Ufficio

 

Agenda