Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Pastorale Sociale
dei Migranti

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
6 Agosto 2022

«Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati»

Ecco il messaggio di Papa Francesco per la 108ª Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato
Facebooktwitterpinterestmail

Papa Francesco ha annunciato il tema scelto per la 108° Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato (GMMR2022): «Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati».

Il Santo Padre pone in evidenza l’impegno che tutti siamo chiamati a mettere in atto per costruire un futuro che risponda al progetto di Dio, senza escludere nessuno. “Costruire con” significa prima di tutto riconoscere e promuovere il contributo dei migranti e dei rifugiati nella costruzione della casa comune, perché solo così si potrà edificare un mondo che assicuri le condizioni per lo sviluppo umano integrale di tutte e tutti. Il messaggio, suddiviso in sei sottotemi, approfondisce alcune componenti essenziali del contributo dei migranti e dei rifugiati – reale e potenziale – alla crescita sociale, economica, culturale e spirituale delle società e delle comunità ecclesiali.

Di seguito, il Messaggio completo, disponibile in 8 lingue:

Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati: IT-gmmr-2022

Building the Future with Migrants and Refugees: EN-world-migrants-day-2022

Construir el futuro con los migrantes y los refugiados: ES-world-migrants-day-2022

Construire l’avenir avec les migrants et les réfugiés: FR-world-migrants-day-2022

Construir o futuro com os migrantes e os refugiados: PT-world-migrants-day-2022

ﻦﻴﺌﺟﻼﻟﺍﻭ ﻦﻳﺮﺟﺎﻬﻤﻟﺍ ﻊﻣ ﻞﺒﻘﺘﺴﻤﻟﺍ ﺀﺎﻨﺑ: AR-world-migrants-day-2022

Mit den Migranten und Flüchtlingen die Zukunft gestalten: DE-world-migrants-day-2022

Budować przyszłości z migrantami i uchodźcami: PL-world-migrants-day-2022

 


Che cos’è la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato?

Ogni anno dal 1914 la Chiesa celebra la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato (GMMR): un’occasione di incontro, riflessione, preghiera e festa, che possa coinvolgere la società intera. Non solo i migranti, non solo i cattolici, ma ciascuno di noi è invitato a lasciarsi mettere in discussione per costruire insieme una comunità più accogliente e inclusiva, che sappia aver cura dei più vulnerabili.
Ogni anno la Giornata viene celebrata l’ultima domenica di settembre: quest’anno la ricorrenza cadrà il 25 settembre.