Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Pastorale Sociale
dei Migranti

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
22 Luglio 2021

“E mi avete accolto”

Torino, un Festival dell’Accoglienza per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2021
Facebooktwitterpinterestmail

L’anno scorso il Piemonte è stato chiamato ad ospitare le celebrazioni della 106° Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato (GMMR2020) il 27 settembre scorso. L’Ufficio Pastorale Migranti ha cercato di farne un’occasione per organizzare un calendario di eventi volti a informare e sensibilizzare la cittadinanza circa il tema della mobilità umana e promuovere una cultura dell’accoglienza per una società più inclusiva. Sono stati proposti numerosi appuntamenti come mostre, presentazioni di libri, proiezioni cinematografiche, concerti, spettacoli, seminari, conferenze, momenti di riflessione e preghiera. Qui si può consultare il calendario di eventi del 2020.

Quest’anno regione ospite sono le Marche, ma dopo la bella esperienza dell’anno scorso, il nostro Ufficio vorrebbe ogni anno organizzare un “festival dell’accoglienza” che raccolga insieme la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato dell’ultima domenica di settembre e quella del 3 ottobre, Giornata della Memoria e dell’Accoglienza.

Presto pubblicheremo il calendario degli eventi.

Ogni anno, in occasione della GMMR, il papa scrive un Messaggio dedicato a un particolare aspetto del fenomeno della mobilità umana. Quest’anno il titolo è Verso un noi sempre più grande. Sulla scia degli altri documenti del suo magistero, papa Francesco esorta la Chiesa ad essere chiesa in uscita, missionaria, inclusiva e cattolica; auspica il realizzarsi di un’ecologia integrale: in cui tutti gli uomini di buona volontà sono impegnati nel prendersi cura della casa comune e a costruire la fratellanza universale.

Dunque, accoglienza e fratellanza universale sono le due prospettive dalle quali il festival cercherà di guardare al fenomeno della mobilità umana.